#Amadeus bruciato da #Vespa su #Zelensky a #Sanremo2023: «Mi ha detto “te lo faccio sapere” ma non mi ha detto “te lo faccio sapere a #DomenicaIn”»

Ad annunciarlo è stato Bruno Vespa a Domenica In, con sorpresa dello stesso conduttore e direttore artistico del Festival.

 

“Io mi ero sentito con Bruno Vespa la settimana scorsa perché lui ha ricevuto una richiesta proprio da Zelensky – Vespa ha amicizie importanti – per essere presente al Festival di Sanremo. Io l’ho chiamato due giorni fa, lui era in viaggio, era in Polonia (per uno speciale di Porta a Porta, ndDM), e mi ha detto: ‘Sto andando da Zelensky per l’intervista. Che risposta mi dai e cosa devo dire a Zelensky?’. Io ho detto: ‘Sono felice di avere un collegamento con Zelensky, secondo me è giusto che accada nella serata finale del Festival di Sanremo’”

ha dichiarato Amadeus, ricevendo da Vespa – dice – la seguente chiosa: “Fantastico. Vado da Zelensky e ti faccio sapere”. Il patron di Sanremo, però, rivela di non averne più saputo nulla, finché non ha appreso della notizia dopo l’intervento del giornalista da Mara Venier:

Siccome si è fatto 26 ore di macchina, aveva probabilmente il diritto lui di dare la notizia. Io l’ho saputo quando mi sono arrivate decine di telefonate… Mi ha detto ‘te lo faccio sapere’, ma non mi ha detto ‘te lo faccio sapere a Domenica In’

ironizza (mica tanto!) Amadeus. Ribadisce:

Non lo sapevo (…) Non sapevo ancora la risposta di Zelensky, ma sono chiaramente contento. Complimenti a Vespa che ha fatto da tramite”.

Zelensky sarà in collegamento e a tal proposito il conduttore spiega che con ogni probabilità l’intervento sarà registrato:

Credo, perché sa tutto Vespa, che ci sarà una registrazione anche per permettere di posizionarlo in base alla serata e soprattutto di non avere problemi tecnici (…) Non è che ci colleghiamo con Milano o con Roma, ma con l’Ucraina”.

Advertisement